Slike stranica
PDF
ePub

Looella, G. Dante in der deutschen Kunst. 20 Handzeichnungen deutscher Künstler ;u Dante's Göttliche Komödie, nebst 4 Dante-Portraits, mit erlänterndem Text (Dante nell'arte tedesca. Venti disegni di artisti tedeschi ad illustrazione della divina Commedia e quattro ritratti di Dante, con testo illustrativo). Dresda, 1896. 24 tavole, 4 carte e 30 pag. in-fol.

Una edizione italiana di questo lavoro si pubblicò dall' Hoepli a Milano nel 1891.

Scartazzini. G. A. Dante und die Kunst (Dante e l'arte). Studio pubblicato nella « Allge. meine Zeitung » di Monaco, 1892, num. 18, Beilage p. 1-4.

Schuler, Bernhard: Dante's Göttliche Komödie in 125 Bildern mit erläuterndem Text (La divina Commedia di Dante Alighieri in 125 rami con testo descrittivo). Monaco, B. Schuler, 1892-93.

Di questo lavoro grandioso si hanno le seguenti edizioni :

1. Edizione di lusso in fol. grande di u carte e 125 tavole, più un volume di testo in lingua tedesca (XXII e 152 pag. in-4° con 5 tav, e silografie intercalate nel testo) ed in lingua italiana (4 carte e 132 pag. in-to). Il prezzo originale di 250 marchi fu ridotto alla metà.

2. Edizione economica con testo descrittivo in lingua tedesca in un volume in fol. di XXIII e 152 pag. con 5 tavole ed i 125 rami. Il prezzo originale di 25 marchi fu ridotto a

marchi 15.

3. Edizione economica senza testo. Un volume di 8 carte, i tavola ed i 125 rami. Prezzo marchi 1o.

Le illustrazioni sono tratte dall'edizione fiorentina del 1817-19, detta dell'Ancora.

Strzygowski, Iosef: Die acht Zeichnungen des Sandro Botticelli zu Dante's Göttlicher Komödie im Vatican. Ein Supplement zu dem Codex im K. Kupferstichkabinet zu Berlin (Gli otto disegni di Sandro Botticelli ad illustrazione della divina Commedia di Dante nel Vaticano. Supplemento al codice del R. Gabinetto di rami a Berlino). Berlino, Grote, 1887. 8 tav. e 30 pag. in fol.

Verzeichniss von Bildwerken und Bildern auf die italienische, französische und englische Literatur und Gulturgeschichte beziiglich, ausgestellt beim dritten allgemeinen deutschen Neuphilologentag zu Dresden, 29. und 30. Sept. und 1. Oct. 1888 (Catalogo di opere illustrate e disegni concernenti la storia letteraria e civile dell'Italia, della Francia c dell'Inghilterra, esposti nel congresso generale dei neofilologi a Dresda il 29 e 30 settembre ei Ottobre 1888). Dresda, 1888. 3 carte e 68 pag. in-8°.

A Dante sono dedicate le pag. 43-63.

Volkmann, Ludwig: Bildliche Darstellungen zu Dante's Divina Commedia bis zum Ausgange der Renaissancc (Disegni ad illustrazione della divina Commedia di Dante sino alla fine della Rinascenza). Lipsia, Breitkopf und Härtel, 1892. I carta e 65 pag. in-8°, più 2 tavole in fol.

Contiene: Frontespizio. - Introduzione, p. 1-5, - I codici, p. 5-28, con due silografie. - I disegni di Sandro Botticelli, p. 28-31. La serie di incisioni in rame del Baldini, P, 31.33. – Le edizioni con silografie del sec. XV, p. 33-36. — Codici con copie di silografie, P. 36-37. — Il modo di concepire (die Auffassung) del Cinquecento, p. 37-40. – Luca Signorelli. p. 40-41. – Michelangelo, p. 41-45. – I disegni di Federigo Zuccaro, p. 46-47. I disegni di Giovanni Stradano, p. 47-50. Le edizioni con silografie del secolo XVI, p. 50-51. - Il giudizio universale, p. 52-59. – Note c riprove, p. 60-65.

6. SUL TESTO DELLA DIVINA COMMEDIA.

Täuber, Carlo: I capostipiti dei manoscritti della divina Commedia. Winterthur, Ziegler, 1889. XI e 148 pag. in-8°.

Contiene: Frontespizio. Dedica. Prefazione, p. V-XI. - Introduzione : Autografo perduto. Numero dei manoscritti. Primi manoscritti datati. Edizioni. Nessun'edizione soddi. sfacente. Ciò che occorre. Tentativi del Witte. Esortazioni del Mussafia. Desiderio del Gen. tile. Monaci. Proposta del Monaci. Proposte, ma esecuzioni non sufficienti. De Batines. Affi. nità varie (Barlow, Scarabelli). Carlo Witte. Famiglie, p. 1-12.

Parte 1: Principio del presente lavoro. Scartazzini. Aiuto del Bartoli e del Groeber. Do. minio dei codici. Scelta delle varianti, difficile ed importante. Scelta facile, dopo un primo esame. Bontà delle varianti. Monaci. Varianti da scegliersi. Necessità di varianti prese da vari canti e cantiche, p. 13-17.

Parte II : Codici esaminati. Spiegazione e segnatura dei codici, p. 18-23.
Parte III: Proporzione numerica delle nostre varianti, p. 24-35.

Parte IV : Esame delle proporzioni numeriche. Autografo. Dall' autografo non si può partire. False conclusioni del Witte. Altro sistema da seguire. Eliminazione di codici. Gruppo Boccaccio. Identità della scrittura. Dell'ortografia. Scritti del sec. XIV. Identità esteriori. Identità intrinseche. Conseguenze. Il copiatore è introduttore di certe varianti. Il gruppo Boccaccio non si può suddividere. Capostipite del gruppo, p. 36-45.

Parte V: 1. Eliminazione. Manoscritti fatti a capriccio, p. 46-64,

Parte VI: Queste lezioni sono introdotte dagli amanuensi. Questi codici sono senza successori. Il confronto di testi era raro. Il resto dei codici devono essere ridotti per mezzo di una seconda eliminazione, p. 65-67.

Parte VII: Seconda eliminazione, p. 68-88.

Parte VIII: Enumerazione dei codici espulsi colle due eliminazioni. Codici non espulsi colle due eliminazioni. Tabella dei nostri codici che possono considerarsi come capostipiti e delle loro varianti che non servivano alle eliminazioni. Gruppo Barberini. Caratteristiche: Identità della scrittura. Difficoltà dei riscontri del carattere. Somiglianza della forma esteriore. Miniature. Armi nobili. Argomenti. La lettera K. Bettino da Pilis. Nome dell'amanuense. Thomas. Sono identici questi due Franc. da Barberino ? Pochi si sono accorti del nostro Franc. da Barberino. De Batines. Catalogo dell’Esposizione dantesca. Scarabelli. Borghini.

Quei del Cento ». Enumerazione dei codici di « Quei del Cento ». Smarrimento di codici. A. Dumas. Età dei codici. Codice Malaspina. Età del 32. Valore intrinseco del gruppo Barberini. Maniera di copiare. La « Volgata » del Witte. Bontà del testo del gruppo Barberino. Spropositi di Franc. da Barberino. Come si può riavere il testo genuino ? p. 89-122, con due tabelle in-fol.

Parte IX : Argomenti. Aggiunte al poema. Codice Borghese. Codice Chigiano, Codice bolognese. Codice della Vitiorio Emanuele, p. 123-130.

Appendice 1: (Sulla « Ragione di Pasqua » del cod. 32), p. 131-136.
Appendice II : (Sul « Textual Criticism » del Dr. E. Moore), p. 137-148.

[ocr errors]

7. EDIZIONI DEL TESTO DELLA DIVINA COMMEDIA.

Alberto : La divina Commedia bearbeitet fiir Anfänger in der italienischen Sprache (elaborata per principianti nella lingua italiana). Zweibrücken, Ruppert, 1888-89. 3 Parti di Cal. 200 pag. cadauna, in 169.

Testo italiano con note in lingua tedesca, le quali si limitano a spiegazioni puramente lessicografiche e grammaticali. Alberto è pseudonimo di Bernardo Schuler.

Witte: La divina Commedia di Dante Alighieri. Edizione minore fatta sul testo del. ledizione critica di Carlo Witte. Berlino, Ridolfo Decker stampatore del Re, 1892. 2 carte e 539 pag. in-8°

Ristampa dell'edizione del 1862.

8. TRADUZIONI DELLA DIVINA COMMEDIA.

Bassermann, Alfred : Dante's Hölle, der göttlichen Komödie erster Theil, übersetzt (L' Inferno di Dante. Parte prima della divina Commedia, tradotta). Heidelberg, C. Winter, 1892. XVI e 324 pag. in-8° picc. Frontespizio. – Prefazione, p. III-XII.

Prefazione, p. III-XII. – Indice, p. XIII-XVI. L'Inferno, canto 1XXXIV; traduzione in terza rima, con breve commento ed argomenti ad ogni canto, p. 1-294.

Appendice (esame critico di alcuni luoghi difficili dell' Inferno), p. 295-324.

Bertrand, Carl: D.inte Alighieri. Die Hölle. (Göttliche Komödie 1.) Metrisch übertra. gen (L'Inferno di Dante Alighieri. Divina Commedia I. Traduzione metrica). Heidelberg, G. Koester, 1887. XXXII e 246 pag. in-8° picc.

Frontespizio. Dedica. Prefazione, p. V.X. Osservazioni preliminari (L'Italia al tempo di Dante. Guelfismo e ghibellinismo. Firenze. Vita di Dante. La divina Commedia. Costruzione ed abitatori dell'Inferno), p. XI-XXXII.

Inferno canto I-XXXIV (traduzione in versi sciolti, con breve commento), p. 1-245. Appendice, p. 246.

Bertrand, Carl: Dante Alighieri. Das Purgatorium. (Göttliche Komödie II.) Metrisch übertragen (Dante Alighieri : Il Purgatorio. Divina Commedia II. Traduzione metrica). Heidelberg, G. Koester, 1891. XVII e 306 pag. in-8° picc.

Frontespizio. – Dedica. – Prefazione, p. V-X. - Osservazioni preliminari (Sito, forma ed abitatori del Purgatorio), p. XI-XVII. – Purgatorio canto I-XXXIII (traduzione in versi sciolti con commento) p. 1.306.

Franoke, Iulius: Dante Alighieri's Göttliche Komödie. Genau nach dem Versmasse des Originals in deutsche Reime übertragen und mit Anmerkungen versehen (La divina Commedia di Dante Alighieri tradotta esattamente in rime tedesche conforme il metro del testo originale e corredata di note). Lipsia, Breitkopf & Härtel, 1883-1885. 3 parti di XII c 210, VIII e 218 VIII e 218 pag. in-8° grande.

Traduzione in terza rima con commento ed argomenti ad ogni canto.

Gildemeister, Otto: Dante's Göttliche Comödie iibersetzt (La divina Commedia di Dante tradotta). Berlino, Guglielmo Hertz, 1888. Un volume di XII e 551 pag.

Traduzione in terza rima, senza note ; ma ogni canto è preceduto da una lunga introduzione, la quale fa le veci di un commento.

Hasenclever, Sophie : Dante Alighieri 's Göttliche Komödie übersetzt (La divina Com. media di Dante Alighieri tradotta). Düsseldorf, Felix Vogel, s. a. (ma 1888). Un volume di XXXV C 483 pag. in-8° picc.

Traduzione in terza rima, con introduzioni ad ogni canto, ma senza conimento.

Kopisch-Paur: Dante's Gottliche Komödie. Uebersetzung, Kommentar und Ablhandlungen über Zeitalter, Leben und Schriften Dante's. Von « August Kopisch ». Dritte Auflage, durchaus redivit, berichtigt und ergänzt von Dr. « Theodor Paur ». Mit Illustrationen von Yean d'Argent (La divina Commedia di Dante. Traduzione, commento e dissertazioni sui tempi, la vita e le opere di Dante. Per Augusto Kopisch. Terza edizione intieramente ri. veduta, corretta ed aumentata dal dott. Teodoro Paur. Con illustrazioni di Yan d'Argent). Berlino, Brachvogel & Boas, 1887. Un volume di XVI e 731 pag. in-8° grande, con tavole.

È il lavoro del 1882, al quale si aggiunsero le illustrazioni del D'Argent. La traduzione è in versi sciolti. Cfr. « Dante in Germania » II, p. 264 e seg.

Puttkamer, Alberta von: Francesca 's da Rimini Erzählung ihrer Liebe mit Paolo Malatesta (Il racconto di Francesca da Rimini de' suoi amori con Paolo Malatesta). Traduzione dell' episodio Inferno, V, 97-142, pubblicata nel « Magazin für die Litteratur des In-und Auslandes » del 30 aprile 1887, pag. 257.

Soartazzini, G. A. Die deutschen Uebersetzungen von Dante's Göttlicher Komödie (Le traduzioni tedesche della divina Commedia di Dante). Dieci appendici della « Neue ZürcherZeitung, Agosto 1883, num. 227-238.

Vi si parla di tutti i traduttori tedeschi di Dante, e vi si danno saggi di una trentina di traduzioni tedesche del poema sacro.

9. SCRITTI ILLUSTRATIVI DELLA DIVINA COMMEDIA.

Berger, F.: Dante's Lehre vom gemeinen Wesen (Dottrina di Dante concernente la cosa pubblica). Berlino, 1891. Programma scolastico.

Cassel, Paulus: Aus Literatur und Geschichte. Abhandlungen (Dissertazioni letterarie e storiche). Berlino 1885. 2 carte, 347 e 74 pag. in-8°.

Una delle dissertazioni raccolte in questo volume è dedicata al Veltro di Dante, il quale per l'autore è il simbolo dello Spirito santo.

Cassel, Paulus: Il Veltro, der Retter und Richter in Dante's Hölle. Ein Sendschreiben an Oberbibliothekar Dr. Reinh. Köhler in Weimar (Il Veltro, il liberatore e giudice nell' Inferno di Dante. Lettera al dott. R. Köhler, bibliotecario a Weimar). Berlin, Saalischer Verlag, 1890. 18 pag. in-8°.

Döllinger, I. von : Dante als Prophet (Dante considerato come proteta). Discorso letto nella seduta pubblica dell'Accademia delle scienze a Monaco, il 15 nov. 1887, pubblicato nella « Allgemeine Zeitung, 1887, nun. 333, 336 e 338 Beilage. Ristampato nel libro dell'autore: « Akademische Vorträge » (Lezioni accademiche). Nordlingen, Berk, 1888, in-8° pag. 78.117

Eokleben, Selmar: Die älteste Schilderung vom Fegefeuer des heil. Patricius. Eine liiterarische Untersuchung (La più antica descrizione del purgatorio di S. Patrizio. Studio letterario). Halle, Max Niemeyer, 1885. 61 pag. in-8°.

Feist, A. «Chi per lungo silenzio parea fioco ». Inf. I, 63. Pubblicato nella « Zeitschrift für romanische Philologies, 1886, X, 567.

Feist, A: Paolo und Francesca, Inf. V, 88-138. Nella stessa « Zeitschrift für romanische Philologie », 1887, XI, 131-133.

Fritzsche, C. Die lateinischen Visionen des Mittelalters bis zur Mitte des 12. Iahrhunderis (Le visioni latine del medioevo sino alla metà del secolo XII). Studio inserito nelle • Romanische Forschungen », 1886, II, p. 247-249. 1887, III, p. 337-369.

Gietmann. Gerhard, s. I. Die Göttliche Komödie und ihr Dichter Dante Alighieri (La divina Commedia e il suo poeta Dante Alighieri). Freiburg i. B. Herder, 1885. XII e 426 pag. in-8° picc.

Questo libro consta di quattro parti. La prima (p. 1-95) tratta in dieci capitoli di Dante e delle sue opere; la seconda (p. 96-212), in undici capitoli, dell'Inferno, la terza (p. 213-332), essa pure in undici capitoli, del Purgatorio, la quarta ed ultima (p. 333-426), in dodici capitoli, del Paradiso.

3. Fu

[ocr errors]

Gietmann, G. S. I. Beatrice. Geist und Kern der Dante' schen Dichtungen (Beatrice. Lò spirito ed il midollo della poesia dantesca). Freiburg i. Br. Herder, 1889. XIV e 198 pag. in-12o.

Frontispicio. - Prefazione, p. III-XIX. - Indice. – 1. La poesia allegorica di Dante, p. 1.47. – 2. Beatrice considerata come allegoria della Chiesa di Cristo, p. 48-69. Beatrice una persona storica ? p. 70-152. 4. L'inno (der Hochgesang) a Beatrice, p. 153-198.

Gittermann, I. M. Ezzelin von Romano. I. Theil: Die Gründung der Signorie, 1194 1244 (Ezzelino da Romano. Parte 1: Fondazione della Signoria, 1194-1241), Stuttgart, 1890. XVI e 164 pag. in-8°.

L'appendice sopra Sordello e Cunizza (p. 93-96) fu tradotta in italiano e pubblicata nelI Alighieri del 1891, II, p. 392-394.

Goldschmidt, Lothar: Die Doctrin der Liebe bei den italienischen Lyrikern des 13. Jahrhunderts (La dottrina dell' amore nei poeti lirici italiani del secolo XIII). Breslavia, W. Koebner, 1889. 2 carte e 56 pag. in-8°.

Graefe, B. Dante's Göttliche Komödie als Quelle vom 11. Theil des Goethe' schen Faust (La divina Commedia di Dante considerata come sorgente della seconda parte del Fausto di Goethe). Studio inserito nella Allgemeine conservative Monatsschift », fasc. maggio. giugno 1889.

Hermann, E. Ueber Dante 's Göttliche Komödie (Sulla divina Commedia di Dante). Lipsia, Fok, 1889. 38 pag. in-. Programma scolastico.

Hettinger, Franz: Die Göttliche Komödie des Dante Alighieri mach ihrem wesentlichen Inhalt und Charakter dargestellt. Ein Beitrag zu deren Würdigung und Verständniss (La divina Commedia di Dante Alighieri esposta nel suo contenuto essenziale e nel suo carattere. Contribuzione all' apprezzamento ed all'intelligenza del poema). Col ritratto di Dante dipinto da Giotto. Seconda edizione corretta ed aumentata. Freiburg i. B. Herder, 1889. XII e 618 pag. in-8° picc.

La prima edizione si pubblicò nel 1880 (vedine l'indice delle materie « Dante in Germ. » II, 226 e segg.). Questa seconda edizione è aumentata di 32 pag., avendo l'autore fatto tesoro delle pubblicazioni dantesche posteriori alla prima edizione.

Klette, Theodor: Beiträge zur Geschichte und Litteratur der italienischen Gelehrtenrenaissance (Contribuzioni alla storia e letteratura della Rinascenza scientifica in Italia). 2 parti; Greifswald, Abel, 1888-1889. V e 59, Ven10 pag. in-8°.

Il primo fascicolo contiene: Di Giovanni Conversano e di Giovanni Malpaghini da Ravenna. Con una digressione sopra Emmanuele Chrysoloras ed i lettori pubblici di Dante a Firenze.

« PrethodnaNastavi »