La battaglia di Benevento: storia del secolo XIII.

Naslovnica
presso la Tip.Volpi, 1840 - Broj stranica: 815
0 Recenzije
Recenzije se ne potvrđuju, ali Google provjerava ima li lažnog sadržaja i uklanja ga kad ga otkrije
 

Što ljudi govore - Napišite recenziju

Na uobičajenim mjestima nismo pronašli nikakve recenzije.

Odabrane stranice

Sadržaj

Ostala izdanja - Prikaži sve

Uobičajeni izrazi i fraze

Popularni odlomci

Stranica 63 - E scomposte le chiome in su la testa, Come campo di biada già matura , Nel cui mezzo passata è la tempesta. E sulla fronte arroncigliata e scura Scritto in sangue ciascuna il nome avea," Nome terror de
Stranica 416 - Linguadoca , re di Sicilia , del ducato di Puglia e del principato di Capua, a voi, signor Clemente pontefice IV, e in nome vostro ai vostri successori facciamo ligio omaggio pel regno di Sicilia e per tutta la terra ch...
Stranica 246 - Che gli assegnò sette e cinque per diece. Indi partissi povero e vetusto ; E se il mondo sapesse il cor ch' egli ebbe Mendicando sua vita a frusto a frusto, Assai lo loda, e più lo loderebbe.
Stranica 7 - Laddove il vizio ha inaridite le menti, e le anime sono appassite dalla costumanza del male, che cosa sono essi mai i fantasmi della gloria? Nomi di scherno, soggetti di riso. Più veemente forza si vuole, che non è la voce della virtù. L'aspetto delle rovine del misfatto può commuovere quelli spiriti, o nessuna altra cosa lo può. La sola voce tremenda dell'Arcangelo spezza le lapidi e suscita i trapassati dal letargo della morte...4 i Cfr.
Stranica 325 - Signor, far mi convien come fa il buono sonator sopra il suo instrumento arguto, che spesso muta corda, e varia suono, ricercando ora il grave, ora l'acuto. Mentre a dir di Rinaldo attento sono, d'Angelica gentil m'è sovenuto, di che lasciai ch'era da lui fuggita, e ch'avea riscontrato uno eremita. 30 Alquanto la sua istoria io vo
Stranica 6 - Io racconto una storia di delitti, delitti atroci e crudeli, quali uomini scellerati, che hanno in odio il Creatore e la creatura, possono commettere: quali appena si stimerebbe che vi fosse orecchio da intenderli non che anima da divisarli, e braccio da eseguirli.
Stranica 300 - Monsignore : intanto ritiratevi, che un balzo della galera non vi lanci, come poco pratico, in mare ; state pur tranquillo, che se sarà tempo da potersi superare con forze umane, noi lo supereremo. „ „ Lo crediamo certamente ; e più della fedeltà dei nostri ci è pegno di questo la vostra vendetta, Gorello. „ Dopo queste parole Carlo presa la mano del timoniere, e affèt. tuosamente stringendogliela, soggiunse : „ Prendete conforto, Cavaliere, un nuovo tempo, e un nuovo amico possono sanare...
Stranica 212 - O figlio della terra ! in quel1' ora di conforto non abbassare il guardo a tua madre che ti sostiene : gli uomini hanno spogliato i campi dei frutti del sudore per mantenere una vita di stento, e di miseria, — non volgere lo sguardo a tua madre che ti sostiene, ol ' illusione svanisce : — tienlo fisso nel firmamento , il Creatore ti ha conformato per questo.
Stranica 95 - ... tribolati asceso. Godi che re non sei; godi che chiusa all'oprar t'è ogni via : loco a gentile, ad innocente opra non v'è: non resta che far torto, o patirlo. Una feroce forza il mondo possiede, e fa nomarsi dritto: la man degli avi insanguinata seminò l'ingiustizia; i padri l'hanno coltivata col sangue; e ornai la terra altra messe non da.
Stranica 246 - E poi il mosser le parole biece a dimandar ragione a questo giusto, che li assegnò sette e cinque per diece. 138 Indi partissi povero e vetusto: e se '1 mondo sapesse il cor ch'elli ebbe mendicando sua vita a frusto a frusto, 141 assai lo loda, e più lo loderebbe».

Bibliografski podaci