I poeti francescani in Italia nel secolo decimoterzo opera di A. F. Ozanam

Naslovnica
tipografia F. Alberghetti e C., 1854 - Broj stranica: 294
0 Recenzije
Recenzije se ne potvrđuju, ali Google provjerava ima li lažnog sadržaja i uklanja ga kad ga otkrije
 

Što ljudi govore - Napišite recenziju

Na uobičajenim mjestima nismo pronašli nikakve recenzije.

Odabrane stranice

Ostala izdanja - Prikaži sve

Uobičajeni izrazi i fraze

Popularni odlomci

Stranica 184 - Noi siamo due de' vostri frati — ; e colui dirà : — Voi non dite vero ; anzi siete due ribaldi che andate ingannando il mondo e rubando le limosine de...
Stranica 185 - Che hai tu, che tu non abbi da Dio? e se tu l'hai avuto da lui, perché te ne glorj, come se tu l'avessi da te?
Stranica 184 - 1 frate minore sapesse sì bene predicare, che eonvertisse tutti gì' infedeli alla fede di Cristo : scrivi, che non è ivi perfetta letizia". E durando questo modo di parlare bene di due miglia, frate Leone con grande ammirazione il domandò, e disse : * Padre, io ti priego dalla parte di Dio, che tu mi dica, dove è perfetta letizia".
Stranica 203 - ... difendere da lui, chi in lui si scontrava solo. E per paura di questo lupo vennono a tanto, che niuno era ardito d'uscire fuori della terra.
Stranica 214 - Oimé, quanto tu mi se' crudele guidatore! che mi vedi esser presso che morto, per questa angosciosa pianura, e ora per riposo mi di', che io entri in questa fornace ardente. E ragguardando costui, e...
Stranica 205 - ... 1 patto della pace egli osserverà fermamente. Allora tutto il popolo, a una voce, promise di nutricarlo continuamente. E Santo Francesco dinanzi a tutti disse al lupo : E tu, frate lupo, prometti d'osservare a costoro il patto della pace, che tu non offenda, né gli uomini, né gli animali, né nessuna creatura?
Stranica 210 - E fatta l'orazione, ritorna a lui, e dice così : Figliuolo, io ti voglio servire io, da poiché tu non ti contenti degli altri. Piacemi, dice lo 'nfermo : ma che mi potrai tu fare più che gli altri? Risponde S. Francesco : Ciocché tu vorrai io farò, dice il lebbroso.
Stranica 228 - ... ebbe così, subitamente venne alla riva a lui tanta moltitudine di pesci, grandi, piccoli e mezzani, che mai...
Stranica 184 - Costoro sono gaglioffi importuni; io gli pagherò bene come sono degni ; — e uscirà fuori con uno bastone nocchieruto, e piglieracci per lo cappuccio e gitteracci in terra e involgeracci nella neve e batteracci a nodo a nodo con quello bastone : se noi tutte queste cose sosterremo pazientemente e con allegrezza, pensando le pene di Cristo benedetto, le quali dobbiamo sostenere per suo amore; o frate Lione, iscrivi, che qui e in questo è perfetta letizia : e però odi la conclusione, frate Lione.
Stranica 204 - ... cani ti perseguitino più. Dette queste parole, il lupo con atti di corpo e di coda e di occhi, e con inchinare di capo, mostrava d'accettare ciò, che Santo Francesco dicea, e di volerlo osservare. Allora Santo Francesco ripete qui : Frate lupo, dappoiché ti piace di fare e di tenere questa pace, io ti prometto ch'io ti farò dare le spese...

Bibliografski podaci