Dante's Divine Comedy: The Inferno: A Literal Prose Translation with the Text of the Original Collated from the Best Editions, and Explanatory Notes

Naslovnica
Chapman and Hall, 1849 - Broj stranica: 432
0 Recenzije
Recenzije se ne potvrđuju, ali Google provjerava ima li lažnog sadržaja i uklanja ga kad ga otkrije
 

Što ljudi govore - Napišite recenziju

Na uobičajenim mjestima nismo pronašli nikakve recenzije.

Ostala izdanja - Prikaži sve

Uobičajeni izrazi i fraze

Popularni odlomci

Stranica 135 - era ancor di là Nesso arrivato, Quando noi ci mettemmo per un. bosco, Che da nessun sentiero era segnato. Non frondi verdi ma di color fosco ; Non rami schietti, ma nodosi e involti ; 5 Non pomi v' eran, ma stecchi con tosco. Non han sì aspri sterpi né sì folti Quelle fiere selvagge, che in
Stranica 61 - m' offende. Amor, che a nullo amato amar perdona, Mi prese del costui piacer sì forte, Che, come vedi, ancor non m' abbandona. 105 Amor condusse noi ad una morte : Caina attende .chi vita ci spense. Queste parole da lor ci fur porte. 97. Terra, town, city, fortress. 108. Porte, from porgere.
Stranica 203 - Shepherds the Evangelist discerned," &c., when the angel showed him " the great whore that sitteth upon many waters : with whom the kings of the earth have committed fornication, and the inhabitants of the earth have been drunk with the wine of her fornication,
Stranica 161 - fitta, ed or m' accuora La cara buona imagine paterna Di voi, quando- nel mondo ad ora ad ora M' insegnavate come 1' uom s' eterna : 85 E quant' io 1' abbo in grado, mentr' io vivo Convien, che nella mia lingua si scerna. Ciò che narrate di mio corso, scrivo, 17 The Neri and Bianci
Stranica 80 - altra langue, Seguendo lo giudicio di costei, Che è occulto, come in erba 1' angue. Vostro saver non ha contrasto a lei : 85 Ella provvede, giudica, e persegue Suo regno, come il loro gli altri Dei. Le sue permutazion non hanno triegue : Necessità la fa esser veloce ; Sì spesso vien chi vicenda consegue. 90 Quest
Stranica 20 - empie la bramosa voglia, E dopo il pasto ha più fame che pria. Molti son gli animali, a cui s' ammoglia, 100 E più saranno ancora, infin che il Veltro Verrà, che la farà morir di doglia. Questi non ciberà terra né peltro, . Ma sapienza, e amore, e virtute ; E sua nazion sarà tra Feltro e Feltro. 105
Stranica 250 - di sua sorella bianca, 6 Ma poco dura alla sua penna tempra; Lo villanelle, a cui la roba manca, Si leva e guarda, e vede la campagna Biancheggiar tutta, ond' ei si batte 1' anca ; Ritorna a casa, e qua e là si lagna, 10 Come il tapin che non sa che si
Stranica 272 - non ne sali. Ma se presso al mattin del ver si sogna, Tu sentirai di qua da picciol tempo Di quel che Prato,, non eh' altri, t' agogna. 1 True, thy energies, arts, and wealth carry thee triumphant far and wide ; but mark the fame thou hast in Hell too ! * If morning dreams are true.—
Stranica 229 - vidi gir gualdane, 5 Ferir torneamenti,, e correr giostra, Quando con trombe, e quando con campane, Con tamburi e con cenni di castella. E con cose nostrali, e con istrane ; Né già -con sì diversa cennamella 10 Cavalier vidi mover, né pedoni, Né nave a segno di terra o di stella. 1
Stranica 61 - il vento, come fa, si tace. Siede la terra, dove nata fui, Su la marina dove il Po discende Per aver pace co' seguaci sui. Amor, che al cor gentil ratto s' apprende, 100 Prese costui della bella persona Che mi fu tolta, e il modo aneor m

Bibliografski podaci