Slike stranica
PDF
ePub

?

CAPPELLI LUIGI Mario. Dante e Voltaire, VIII, 430.
Carboni COSTANTINO. Il passaggio d'Acheronte, II, 41.

La « seconda morte », II, 430.
La Beatrice di Dante, III, 59.
Ancora della « seconda morte », III, 35, 185.
Una pretesa contraddizione dantesca, III, 171.
A proposito di Nicola Spedalieri : Lettera al Di-

rettore, XV, 133. Carducci GIOSUE. Per l'inaugurazione del monumento

di Dante a Trento, IV, 193. CARLINI A. Il pensiero politico di Dante, X, 113. CARNERI B. Chiosa al III, 55-56 del Purgatorio, VI, 126.

Dell'allitterazione in Dante, IX. 236.
CARRARA ENRICO, Tenebre e luce nell'Inferno dante-

SCO, VI, 22.
Ancora delle tenebre e della luce nell'Inferno,
VI, 468.
Sull'incontro delle ombre con Dante : Lettera
aperta al prof. G. Lisio, VIII, 356.
La pecorella di Dante (a proposito dell'Ecloga 1),

[ocr errors]

XI, 33.

BUFALINI Maria. Sulla canzone petrarchesca « Chiare,

fresche e dolci acque », VII, 385, 433. Bullettino bibliografico. - Vedi Indice precedente. BUSCAINO CAMPO ALBERTO. Ancora del verso « Che

mena dritto altrui per ogni calle », A., 1, 382.
Polemica (di cronologia dantesca). Vedi Agnelli.
L'uscita di Dante dalla selva, A., II, 355.
Il cammino simbolico di Dante, A., II, 477.

La Lupa di Dante, A., III, 246.
- Il « corto andare del bel monte », II, 548.

Due lezioni probabili, II, 505.
BUSETTO NATALE. Origine e natura della Fortuna dan.

tesca, XII, 129.
Per la retta intelligenza delle voci dantesche « pro-
priamente », « proprie », « comuni », « realmente >>
e « intenzionalmente », usate nel Convivio, III, 9,
53-70 (ediz. Moore), XIII, 96.
Saggi di varia psicologia dantesca : contribuzione
allo studio delle relazioni di Dante con Alberto
Magno e con san Tommaso, XIII, 113.
Per l'esegèsi di una terzina del Paradiso, XXVI,

106-8, XIII. 97. BUSETTO NATALE e Zocco IRENE. Chiose dantesche,

XIII, 96.
BUSNELLI GIOVANNI, L' « Etica Nicomachea » e l'or-

dinamento morale dell'Inferno di Dante, XIII, 257.
Sopra l'angelo nocchiero e l'angelo portinaio del
Purgatorio, XVI, 236.
Ancora sull'angelo portiere del Purgatorio, XVII, 59.
Correzione all'esordio dell' Epistola di Dante a
Moroello Malaspina, XVII, 269.
Cinna, lo spirito richiamato in vita nel primo viag-

gio infernale di Virgilio, XVIII, 127. Butti Attilio. Una sezione pagana dell'Inferno dan

tesco, V, 175.
Le parole di « colore oscuro », V, 408.
Nota al paragrafo XII della Vita Nuova, VI, 128.
Carlo Porta e Dante, IX, 7.
Gradi dell'opposizione dei demonii a Dante, ix,

169. CAETANI MICHELANGELO (di Sermoneta) al Conte Carlo

Troya : XV lettere pubblicate a cura di G. L. Pas

serini, VII, 518. CAETANI LOVATELLI E. Vedi Finali G. CAMPANI Romeo. Alfragano e Dante, XVII, 149.

Il « Libro dell'aggregazione delle stelle » di Al

fragano (con i tavola f. t.), XVIII, 13. CAPELLI LUIGI MARIO. Il « Timeo » nell'opera di

Dante, II, 470.
Le gerarchie angeliche, e la distribuzione dei
beati, V, 58.
Ancora del Tesoro nelle opere di Dante, V, 548.
Le gerarchie angeliche e la struttura del Paradiso
dantesco, VI, 241.
Per una nuova interpretazione dell'Allegoria del
primo Canto, VI, 353.
Ancora della struttura morale del Paradiso, a
proposito di scritti di F. P. Luiso, VII, 52.
Il « Monte Parnaso » di Philippo Oriolo da Bas-
sano, VII, 341.

CASARI CORNELIA. Piccarda, VII, 243.

Appunti per l'esegėsi di una canzone di Dante (« Tre donne intorno al cor mi son venute »),

VIII, 264. Casini TOMMASO. Dante e la Romagna, I, 19, 112,

303; IV, 43. - L'edizione giolitina della Divina Commedia po.

stillata da T. Tasso, III, 3. CATELANI BERNARDINO. La « Figlia del Sole » nella

Divina Commedia. Con nota del Direttore in ap

pendice, A., I, 139. CAVALIERI CLARA. Di un Codice cartaceo della Divina

Commedia, A., I, 315. CAVERNI RAFFAELE all'ab. Giuseppe J. Ferrazzi, IV,

421; VI, 312. CESAREO G. ALFREDO. Dante e il Petrarca, I, 473.

Gli amori del Petrarca, VIII, 1. - La patria di Guido delle Colonne, IX, 81.

Su le orme di Dante, IX, 193.
CHIARA (DE) STANISLAO. La Pietra di Dante e la

Donna Gentile, A., III, 418.
La pena dei suicidi, III, 143.
Opere dantesche di Autori calabresi, V, 456.

Su l'anno della visione dantesca, VI, 561. - A proposito di un poema lirico di Giuseppe Au

relio Costanzo, XII, 142. CHINI M. Un'ipotesi su Alighieri di Bellincione,

VIII, 145. Chiose dantesche. Vedi l'Indice precedente e l'Indice

presente sotto i singoli nomi. CHistoNI P. Alcune nuove osservazioni intorno al

Veltro dantesco, XIII, 194. ChiurLO UGO. Le idee politiche di Dante Alighieri e

di Francesco Petrarca, XVI, I, 89. CIMBALI GIUSEPPE. L'idea civile in Dante e in Nicola

Spedalieri, XV, 49, 133. Cipolla F. Il secondo cerchio dell'Inferno a propo

sito di una pubblicazione recente, III, 30.

IX,

CIPOLLA SETTIMIO. « Or se' giunta, anima fella » (Inf.,

VII, 1-6), I, 28. CIPOLLA DI VALLECORSA C. Perché Dante prese in

considerazione Traiano, XIV, 199. CLERICI GRAZIANO PAOLO. Osservazioni sul modo

d'intendere alcuni punti dei Canti XXXI e XXXII

del Purgatorio, A., II, 30, 110.
Comunicazioni. Vedi Indice precedente.
Corriere bibliografico dantesco. Vedi Olschki.
Cosmo UMBERTO. Della cosí detta « cappella dante-

sca » in Terni, III, 174..
Le mistiche nozze di frate Francesco con madonna
Povertà, VI, 49. Appendici, VI, 97.
Dante all’Esposizione di Torino, VI, 497.
Noterelle Francescane, VII, 63; VIII, 165.
Noterelle Francescane [Fonti dantesche: A) Il
« Commertium paupertatis »; B) 11 viaggio nel
Paradiso terrestre di fra Benedetto d'Arezzo ;
C) San Bonaventura e Dante; D) Fu veramente
Dante terziario francescano ?], IX, 41.
Il Canto di Vanni Fucci, XVI, 157.

Il Canto di Marco Lombardo, XVII, 105.
Cossio Aluigi. Un' Eneide Celtica, XV, 204.

L'Archeologia dell'Arte in Dante, XVII, 179. CRESCIMANNO G. « Di quell'umile Italia fia salute »,

XIII, 81. CROCIONI G. Di due codici sconosciuti del « Dottri

nale » di Iacopo Alighieri, VI, 259. COUNSON ALBERT. Dante en Belgique, XIV, 135. CURCIO GAETANO GUSTAVO. Studi nella Vita Nuova

di Dante, A., III, 229, 287. Curto G. Lettera al Direttore (sul « Decennio di bi

bliografia dantesca »), XIII, 76. DALMISTRI ANGELO. Lettera a Saverio Bettinelli, VI, 346. DE VIT AUSONIO. Cunizza da Romanio, A., III, 329.

Illustrazione del verso dantesco « Vexilla regis
prodeunt inferni », A., III, 462.
Della casa nella quale fu ospitato in Padova (1306),
Dante, A., IV, 196.
Il Gerione dantesco, A., IV, 199.

Dante e Bonifacio VIII, III, 95.
DISPENZA ANTONINO. Guido Cavalcanti è vivo o morto?:

Osservazioni, XII, 166.
DOBELLI AUSONIO. Superbi ed invidi nella prima Can-

tica della Commedia, II, 409.
L' « Alessandro » ed il « Dionisio » del Canto XII
di Inferno, IV, 68.
Il « Tesoro » nelle opere di Dante, IV, 310.
Il culto del Boccaccio per Dante, V, 193, 241, 289.
Nota sul verso : « Si che tardi per altri si ricrea »,

FABBRI Fabio. Le invocazioni nella Divina Commedia,

XVIII, 186. FAINELLI VITTORIO. L'Azzolino dantesco, XVI, 230. FANOLI MARIA. Un imitatore di Dante nella fine del

Cinquecento, X, 122. FATINI GIUSEPPE. Dante presso gli Estensi : Contributo

allo studio e alla fortuna di Dante nel sec. XV,

XVII, 126. FEDERZONI GIOVANNI. Breve trattato del Paradiso,

149. Nota sulla forma architettonica della Vita Nuova, X, 3. FERRABINO Aldo. Edipo ?: per un recente scioglimento

d'un indovinello dantesco (Par., XXVII, 121-138).

XVIII, 204.
FERRARA S. Una difesa di Dante verso la fine del

Cinquecento (« Della nuova poesia » di G. Mala-
testa), XIII, 189.
La lettura della Divina Commedia nelle nostre
scuole : Proposta didattica (a proposito dell'arti-

colo del p. Ghignoni, XIII, 23), XIII, 249. FERRARI A. Frammenti della Divina Commedia,

VIII, 195.
Frammenti di un Codice della Commedia nella

Biblioteca Passerini-Landi di Piacenza, VIII, 342. FIAMMAZZO ANTONIO. Il codice Lolliniano di Belluno,

A., I, 28.
Di alcune osservazioni della Nuova Antotogia. Let-
tera al Direttore a proposito del suo articolo sul
cod. Lolliniano, A., I, 125.
Lettera inedita del Cesari a interpretazione di un

luogo dantesco, A., I, 355 ; A., II, 219. Di un frammentario toscano della Commedia di Dante,

A., II, 219.
Il « lungo silenzio » di Virgilio, II, 36.
Il grido di un verso dantesco, II, 169.
Di una lezione secondaria della Divina Commedia:

Scrupolo letterario, V, 221,
Fra i commenti alla Divina Commedia, VI, 504.
Intorno al « nobile Castello », VIII, 25.
Per la fortuna di Dante : Appunti con documenti,

VIII, 311.
Per la fortuna di Dante : Ammenda, IX, 4.
Giovanni Andrea Scartazzini, IX, 65.
A proposito della « Questioncella Rambaldiana »,

133
Ritratti di Dante in Venezia ? : Lettera a G. L. Pas-

serini, XI, 185.
Chiose antiche al Purgatorio : Note, XII, 170.
Le opere di Dante Alighieri nelle edizioni di

Oxford, XIII, 44.
FILALETE. Vedi Giovanni di Sassonia.
FILOMUSI GUELFI, LORENZO. Gli accidiosi e gli invi-

diosi nell'Inf. di Dante. Con Nota del Direttore,
A., I, 168.
Ancora de' superbi dell'Inf. di Dante. Con nota

del Direttore, A., 1, 309.
La pietà di Dante a proposito di Geri del Bello.

A.. II, 56. Con Nota del Direttore, A., II, 68.
Ancora della pietà di Dante e proposito di Geri
Del Bello. Con nota del Direttore, II, 141.

a

V, 320.

Una scena della Commedia ed una del Don Chi

sciotte, V, 519. - Di una minor fonte dantesca, V, 521.

Alcune rime di Bartolomeo Scala, VI, 118.

Dante e Byron, VI, 145. DORINI UMBERTO. La condizione economica di Dante

e degli Alighieri, XVIII, 43. EROLI GIOVANNI. La Biblioteca dantesca ei codici delle

opere di Dante : Lettera al Direttore, A., I, 325.

[ocr errors]

FILOMUSI GUELFI, LORENZO. La struttura morale del

l'Inf. di Dante, I, 341, 429. La punteggiatura e l'interpretazione dei v. 70-72

del Canto XXXII del Par. di Dante, II, 252.
Per una recensione, III, 368.
Una perifrasi di Dante, III, 163.
Filippo Argenti, Farinata e Capaneo, III, 475.

Purg., V, 37-39, IV, 355. ? Lo Stige dantesco ed i peccatori dell'Antilimbo,

V, 85.
La struttura morale del Purg. di Dante, V, 362.
La struttura morale del Par. dantesco, V, 529.
Breve risposta al dottor F. Ronchetti a proposito

della struttura morale del Par., VI, 393.
Ancora « Sotto il velame », IX, 29.
Il simbolo di Catone nel Poema di Dante, IX 121.
Note al Purg., III, v. 133-135, X, 160.
Alcune idee del Parodi sul Par. di Dante, XVII.

24, 155.
« Que 'l o Quei il, » non « Quel », XVII, 145.
La chiara vista della prima virtú, XVII, 147.
L'allegoria fondamentale del Poema di Dante,

XVII, 229.
Chiose dantesche : il Messo del cielo alla porta

della città di Dite, XVIII, 42.
La città di Dite, le Furie, Medusa e i versi strani,

XVIII, 18.
FINALI G., CAETANI LOVATELLI E., RONCHETTI F.,

e T. MASSARANI. Il viaggio di Ulisse in Dante e

Cristoforo Colombo, III, 521,
FLAMINI FRANCESCO. L'imitazione di Dante e dello

stil novo nelle rime di Cino Rinuccini, A., I, 348 ;
A., II, 169.
Il fine supremo e il triplice significato della Com-

media di Dante, IX, 67.

Nel « gran deserto », X, 145. FOGOLARI, G. Chiosa ai versi 89-90 dell'XI del Par.,

VIII, 38.
FORNACIARI RAFFAELLO. Di due luoghi della Divina

Commedia. (« Bene ascolta chi la nota » «Tragsi
del pianeta Che mena dritto altrui per ogni calle »),
Con nota del Direttore, A., I, 297, 343.
Ancora del verso « Che mena dritto altrui per

ogni calle », A., II, 87.
Sulle pene assegnate da Dante alle anime del Purg.,

I, 366. FOSSATI GIUSEPPE. Lettera a S. Bettinelli, VT, 316. FRANCESCHI (DE) CAMILLO. Fu Dante a Pola ?, XIV.

184. FRANCIOSI GIOVANNI. Di una variante nella Iirima

Commedia, Inf., VIII, 78. A., I, 247.
Ancora della variante « Lo muro mi parea », ece,

Lettera al Direttore, A., I, 380
All'uomo illustre comm. Giovanni Danco, Giononi
(contro l'asserzione del Bartoli che Dante scol
pisce piú i corpi che le anime), d., II, 18.4.
Il Messo celeste, A., II, 354.
Il Canto V dell'Inf. di Dante, I, 357, 118,
Il pianto del Peregrino (Purg., VIII, 10), 1, 70,
401.

Franciosi GIOVANNI. Proposta d'una variante (Inf.,

X, 97), I, 278.
Ancora della variante « piange d'amore » (Purg.,

VIII, 5), I, 401.
Di alcune lezioni del Frammentario Useppiano : al

prof. A. Fiammazzo, I, 456.
Il balcone dell'Orso, versi, III, 187.

Vedi Del Noce.
Frati LODOVICO. Graziolo Bambaglioli esiliato a Na-

poli, I, 212.
Lo studio e l'imitazione di Dante e del Petrarca

nei rimatori bolognesi del Quattrocento, XII, 52. Varietà : Un cronista bolognese dantofilo (Giacomo

Ronco), XVIII, 147. GAITER Luigi. Il « Vero » nel Canto VIII del Purg.,

A., I, 105.

« Pape Satanı, Pape Satan Aleppe », A. I, 184. - « Colui che perde » (correndo al palio), A., I, 345. GALANTI CARMINE. Altre brevi parole sull'uno, sul

tre, sul nove nei tre Regni danteschi, A., I, 145.
Gli Angeli ne' cieli danteschi. Con nota del Diret-

tore, d., I, 328.
Gl’influssi de' cieli danteschi, A., II, 157.
Il libero arbitrio secondo la mente del Divino

Poeta, A., II, 362.
GAMBÈRA PIETRO. La topografia del viaggio dantesco

nel Paradiso terrestre, IX, 126.
A proposito dei vv. 37-47 del Canto 1 del Par.,

IX, 222.
Chiosa ai vv. 29-33 del canto X del Purg., XVII, 225.
Lettera al Direttore (d'astronomia dantesca, in ri-

sposta all'Agnelli), VIII, 519. GARRONE MARCO A. Alcuni nuovi tentativi d'inter

pretazione del verso primo del Canto VII del

l'Int., XVI, 228. GENTILE Atrilio. La « lectura Dantis » a Trieste :

Lettera al Direttore, XV, 144. GERONIMO (DE) G. D. La « donna verde » nella terzina

e in un sonetto di Dante, XVI, 168. GRIGNONI ALESSANDRO. Di un senso augurale nella

direzione del viaggio dantesco, d., II, 180. Sopra i vv. 97-102 del Canto VII del Purg.,

111, 348.
Questioncella Rambaldiana, X, 102.
Una finezza dantesca (Purg., VIII, 7-9): Chiosa,

XII, 173
l'ad proposta didattica : Lettera al Direttore,

XIII, 23
GIGLIOLI I. Dante e l'agricoltura del suo secolo (a

proposito di un libro di G. Mirafiore), VII, 193. COLA CARMINE. II dubbio dei suftragi nel Canto VI

del Purgatorio di Dante, d., IV, 115-120. GIOVANNA (DELLA) ILDEBRANDO). Le postille di Giu

seppe Taverna al Poema di Dante, I, 369. Osservazioni intorno al Canto XII dell' Inferno,

l'ill, 172. GIOVANNI DI SASSONIA (FILALETE). Commento alla Di

rina comedia Int., Canti XV e XVI), A., I, 67.

Tintorno, Canti XVII e XVIII), d., I, I 29.
(interno, Canti XIX, XX), d., I, 193.

9

LAMMA E. Del commento all'Inferno di G. Barzizza, e

di un ignoto manoscritto di esso, III, 112, 148, 287. Ancora sul primo sonetto della Vita Nuova, V, 49. Di una sezione di rime dantesche (Cod. Casanat.

d. V. 5), V, 502. Sull'ordinamento delle rime di Dante, V,

97, 145, 218. LANZALONE G. Una creduta prolepsi, (Paradiso I, 23-26)

XI, 47.

GIOVANNI DI SASSONIA FILALETE). (Inferno, Canto

XXI), A., I, 361.

(Inferno, Canto XXII), A., II, 38.
- (Inferno, Canto XXIII), A., II, 123.

(Inferno, Canto XXIV), A., II, 262.
(Inferno, Canto XXV), A., II, 430.
(Inferno, Canto XXVI), A., III, 34.

(Inferno, Canto XXVII), Con sunto storico (del traduttore) sulla Romagna del sec. XIII-XIV, A., III, 112.

(Inferno, Canto XXVIII), A., III, 186.
(Inferno, Canto XXIX), A., III, 351.
(Inferno, Canto XXX), A., III, 466.

(Inferno, Canto XXXI-XXXIII), A., IV, 32-41, 138-146, 205-214 (con sunto storico in appen

dice su Pisa e il conte Ugolino). GitTERMANN, Iohn Milton. Sordello « di Mantova »

e Cunizza da Romano, A., II, 392. GIULIANI G. B. a G. I. Ferrazzi, V, 130. Gizzi GIOVANNI GIUSEPPE. « Penetra e risplende » :

Nota dantesca, I, 377. GNOLI DOMENICO. Dante e Roma, XV, 154. GOBBI FRANCESCO GINO. La « Lectura Dantis » a

Milano, X, 66, 125.

Dante in un omaggio nuziale, XIII, 13, 71. GRANBERG (Von) LIPPERT GIUSEPPINA. Duino e lo

scoglio di Dante, V, 238. GRANDGENT C. H. Il contributo americano agli studi

danteschi, XVIII, 45. GRASSI G. B. Le tenebre nell' Inferno di Dante,

XII, I. GRECO L. La difesa di Dante di Girolamo Benivieni,

V, 509.
GROSSO STEFANO. Sulle postille del Tasso alla Divina

Commedia, A., I, 7.
Sopra una postilla del Tasso alla Divina Comme-

dia : Lettera al Direttore, A., I, 45. GUARNERIO P. E. A proposito di « Sordello », V, 106. GUBERNATIS (DE) A. Le type indien du Lucifer chez

le Dante, III, 49. GUERRI DOMENICO. « Papé Satan, Papé Satan aleppe »:

Chiosa, XII, '138.
La lingua di Nembrot, XII, 56.
Il « pie' fermo », XIII, 177.
« Cinquecento diece e cinque » : Nota, XIII, 306;

XV, 8o.
Per un nuovo commento alla Vita Nuova, XIV, 191.

Le rime antiche della Giuntina, XV, 157.
GUYON BRUNO. Il « Tabernick » di Dante, XI, 49.
HASELFOOT FEDERICO K. H. Della vera interpreta-

zione di Faradiso, XIII, 52-87, VI, 27. IMBRIANI VITTORIO al prof. G. I. Ferrazzi, VI, 133. INGUAGIATO VINCENZINA. La « Candida rosa », II, 453.

Se Dante salga al Paradiso col corpo o in ispirito,

III, 447.
Come Dante col Poema rinnovelli l'azione di Enea

e di san Paolo XVIII, 193. JAN (VON) Fritz. Nota ai versi 94-102 del Canto XII

dell'Inferno, XV, 92. KRAUS Fr. S. Il preteso Scacchiere di Dante, I, 403.

[ocr errors]

LARGAIOLLI FILIPPO. Di un oscuro dantofilo, XII, 93.
LEONARDIS (DE) GIUSEPPE. Il Satana di Dante, I, 218.

Dante matto ?!, II, 156.
Dante isterico ?! II, 211.
Francesca da Rimini, II, 77.
Ciacco, Filippo Argenti, Farinata, il Cavalcanti,

Pier delle Vigne, II, 478.
Graduazione della bellezza eterna nel volto di Bea-

trice, III, 136.
Il tipo indiano di Lucifero, III, 567.
La Roma di Dante, III, 188.
Capaneo, Brunetto Latini e Nicolò III, III, 314.
Nicolò III, 379.

Il Conte Ugolino, III, 392.
LEONE ANGELO. Osservazioni sulla topografia morale

dell' Inferno dantesco, VII, 297. LESCA GIUSEPPE. Nel primo girone della violenza,

VIII, 241. Letiera da parte di S. M. il Re d'Italia all'editore

dell' « Alighieri », A., I, 161. Libri e opuscoli ricevuti in dono, A., I, 32 Vedi

Indice precedente. LI KER A. Il Canto dell' Ira, XV, 124. Lisio G. L'incontro delle ombre con Dante, VII, 505. Lista di articoli e libri danteschi del deceninio '79-89,

A., I, 189, 295, 385 ; A., II, 96, 404, 496, 568; A.,

III, 63, 157, 374, 504. LOLLIS (DE) CESARE. Per uno scritto del Torraca sul

« Pro Sordello », VII, 120. - e TORRACA FRANCESCO. Polemica Sordelliana, VII,

120, 174-285. Lo Parco FRANCESCO. IL VI Centenario di un igno

rato viaggio di Dante, XIV, I.

Il Petrarca e Piero di Dante, XVI, 196.
LUBIN A. Lettera al Direttore a proposito della Cro-

nologia della Divina Commedia di A. Lauricella,
A., III, 148.
Valore della lezione « Va » nel paragrafo XLI della

lita Nuova; L'«usanza d'Arabia » nel paragrafo

XXX inammissibile, I, 193. LUISI IDA. La favola del merlo nel Canto XIII del

Purgatorio, VIII, 109.

Noticina dantesca, VIII, 569. Luiso F. P. Per la varia fortuna di Dante nel sec. XIV.

L' « Epistola » a Congrande non è opera dell'Alighieri, X, 83. Per la varia fortuna di Dante, secondo saggio : I concetti generici dell'ermeneutica dantesca nel secolo XIV e l'« Epistola » a Cangrande, XI, 20, 60. Le « Chiose di Dante >> e Benvenuto da Imola, XIV, 252.

[ocr errors]
[ocr errors]

LUMINI APOLLO. Il dialetto calabrese nella Divina

Commedia, A., II, 497.
La Beatrice di Dante : sue rivali, suo trionfo, II,

265, 315, 361. LUNGO (DEL) ISIDORO. Parole pronunciate qual Vice

presidente della Società dantesca italiana in Fi. renze, inaugurandosi in Palazzo Vecchio il IV Congresso della « Dante Alighieri », I, 388.

Nota all' Inferno, II, 61; X, 6. LUZZATO LEONE. Per due luoghi del Paradiso, II,

207. M. I., A Paradiso, XXV, 7, noterelle, X, 135 MAGNACAVALLO ARTURO. Conferenze e letture dante

sche a Milano, V, 89,141, 237. MANACORDA GIUSEPPE. Frammento di un nuovo co

dice della Divina Commedia, VII, 163. Lisetta è la « Donna gentile ? », VIII, 105.

Le agnizioni nella Commedia, X, 125. MANCINI AUGUSTO. Chi è « l'avvocato dei tempi cri

stiani » ?, II, 338.

Il « crin mozzo » dei prodighi, X, 134. MANDALARI Mario. Il concetto dell'unità politica in

Dante Alighieri, II, 441. MARIGO ARISTIDE. Le « Georgiche » di Virgilio fonte

di Dante, XVII, 31. Marino FILIPPO. L' « inanis gloria » di Filippo Ar

genti, XVI, 215. MARTINOZZI M. Sovra il significato della visione nar

rata nel 1° Sonetto della Vita Nova, VIII, 557. MARUFFI GIOVANNI. « Batte col remo qualunque

s'adagia », Inf., III, I; I, 217 (e anche 334 e 460). La morte nell'Inferno dantesco; II, 49. Il senso letterale del 1° Canto dell'Inferno e il

verso 63o, II, 394. Le parole oscure d'Amore nella Vita Nuova, III,

125.

Paradiso, XXI, 121-123, IV, 121. MASCETTA-CARACCI LORENZO. Il pianeta Venere e la

Cronologia dantesca, I, 314. Quattro errori di lezione nel primo Canto dell' Inferno e tre puntini fuori posto nel nono, II, 512.

Dante in Shakespeare, IV, 110. MASCHIO, (il gondoliere). La « Concubina » di Titone,

III, 239. MASSARANI T. Vedi Finali G. MASSÈRA A. Il « piaggiare » dantesco, VII, 371. MAZZI Curzio. Documenti senesi intorno a persone o

ad avvenimenti ricordati da Dante Alighieri, I, 31. Melodia GIOVANNI. Il primo sonetto di Dante, III, 275.

Dante e Francesco da Barberino, IV, 58, 97.
Difesa di Francesco Petrarca, IV, 213, 385.

Poche altre parole su Dante e Petrarca, VI, 183. MENZA A. Il « Lucifero » di Dante, III, 201.

Per un verso dantesco, XVII, 222. MICHELANGELI L. A. Il disegno dell'Inferno dante

sco a proposito d’un nuovo libro (del Lo Casto)

e d'una recensione di esso, IX, 225. Micocci Ulisse. La fortuna di Dante nel secolo XIX,

A., I, 372 ; A., II, 78, 146.

MIGNINI GIROLAMO. Ex Dantis Aligherii Paradisi Canti

XXXIII; traduz. metr. lat., A., III, 58. MONDOLFI RODOLFO. I vili, gli accidiosi e gl'invidiosi

nei due regni della pena, VI, 82.
« La dottrina che s'asconde sotto il velame degli

versi strani »; chiosa dantesca, XIII, 316.
Sopra un passo della « Lectura Dantis » fatta a
Roma da Antonio Fogazzaro il I aprile 1906,

XIV, 116. MORICI MEDARDO. Dante e Ciriaco d' Ancona (per la

sama di Dante nel Quattrocento), VII, 70.
Francesco Petrarca e Giovanni Colonna di S. Vito

VII, 236.
Il « greve giogo » di Nocera Umbra e Gualdo Ta-

dino (Par., XI, 47-48), VII, 353.
Di una Divina Commedia vindeliciana postillata
da un poeta sanseverinate del secolo XVI, VIII,
423
Dante e il monte Catria, XI, 183.
Una visita clandestina alla tomba di Dante, XIV,

279.
Per un codice landiniano dell' Inferno (con 2 ta-

vole) XVI, 186. MORSELLI L. Il « cieco fiume », VII, 306. MURAri Rocco. Le guide di Dante e di Boezio e

presentazione scenica di Beatrice e della Filosofia,
III, 196; V, 18.
Per l'interpretazione di due versi danteschi (Inf., I,

8.9), IV, 172.
Per il verso : « Si che tardi per altri si ricrea >>

(Purg., VII, 96), V, 224.
Giulio Perticari e le correzioni degli Editori mila-

nesi al Convivio, con documenti inediti, V, 481. Per la tecnofagia del conte Ugolino, VI, 491. La dottrina del libero arbitrio in Dante e in Boe.

zio, VII, 36. NATOLI Luigi. « Forse cui Guido vostro ebbe a di

sdegno », III, 454. Necrologie. Vedi ind. precedente. NEGRONI CARLO. Lettera al Direttore (premessa alla

pubblicaz. della traduz. ital. fatta a cura di Giu-
seppina Bellotti nipote di C. Negroni, del comm.
del Re Gio. di Sassonia (Inf., Canto XV sgg.) i
precedenti Canti essendo usciti nel « Propugna-
tore »] e Avvertenza, A., I, 65 sgg.
La tomba di Re Manfredi, A., I, 97.
Il Barone Locella e la esposizione dantesca a Dresda,

A., I, 123.
Dante Alighieri e Bartolo da Sassoferrato, A., I,

302.
Noce (DEL) G. L'ironia di Caronte, II, 1.

La ruina del vento fra i lussuriosi : Lettera a

G. L., Passerini, II, 421. e FRANCIOSI G. Ancora la ruina de' venti, III, 250.

Nel primo vallo di Malebolge, III, 487. - « Sulla proda della Valle d'Abisso », V, 181. Notizie e appunti. Vedi Indice precedente. NOTTOLA UMBERTO. « Batte col remo qualunque s'ada

gia », Inf. III, I, I, 460 (altre trattazioni 217 e 327).

[ocr errors]

« PrethodnaNastavi »